La testimonianza di Mattia

Pubblicato giorno 25 gennaio 2018 - Convivenze Aggregative, In home page, Testimonianze


image

In questa settimana io e altri 7 miei compagni di classe abbiamo vissuto al punto giovane insieme a don Franco, Alan, Francesca, Martina e Vittoria.

L’opportunità di partecipare alla convivenza ci è stata data per vivere questi 4/5 giorni diversi dal nostro modo quotidiano di vivere la vita, non con la famiglia, ma con gli educatori, il don e soprattutto i nostri amici. Quest’esperienza è stata utile, costruttiva e divertente sotto molti aspetti, infatti, in primo luogo, ha migliorato molto i rapporti tra noi studenti, rafforzando i legami d’amicizia (o magari anche creandoli, per alcuni) tramite il vivere insieme, il condividere le camere, la tavola, le passioni e i compiti da svolgere, passando le intere giornate insieme. Queste erano composte da due brevi momenti di preghiera, poco dopo essersi svegliati e poco prima di andare a dormire, la scuola la mattina e i compiti dalle 3 alle 5. Anche se non sembra, le giornate erano tutte diverse, divertenti e stimolanti, alcuni di noi avevano dei ruoli particolari e durante il giorno stavamo insieme, tra giochi e passioni condivise. Ma le parti più importanti e belle della convivenza e che maggiormente la caratterizzano sono le attività fatte poco dopo cena, ogni sera qualcosa di diverso, ma tutte ci davano divertimento e felicità, ed erano profonde e costruttive.

È un’esperienza che consiglio a chiunque abbia la possibilità di parteciparvi, poiché distrae da situazioni negative e perché ha valori importanti per la società, per la sfera di persone intorno ad ognuno e per noi stessi, questi so no “Accoglienza”, “Fiducia”, “collaborazione” e “condivisione”, di cui abbiamo parlato il primo giorno.

A livello personale, ciò che mi ha fatto apprezzare la convivenza è stata la capacità di questa di creare un rapporto stabile tra gli studenti, qualcosa che noi ragazzi, o almeno alcuni, avevamo bisogno.

CONVIVENZA AGGREGATIVA – III G LICEO VOLTA 21-25 Gennaio 2018

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)